Correre 10km con 10 gradi sottozero

Domenica 20 dicembre, per tutto il giorno, la temperatura è rimasta sotto lo zero, e verso le 4 del pomeriggio, ha toccato i -6 gradi.

Con questo tempo, potevo starmene a casa al caldo e saltare  l’allenamento dei 10km? La risposta è NO 🙂

La pessima idea di uscire con questo freddo polare mi è venuta a pranzo. Alla mattina avevo pensato che con questo freddo avrei trascorso una calda giornata in casa a giocare con i bimbi, ma dopo aver passato la mattina in giro alla ricerca dei regali, mi sono fatto prendere dalla bellezza del paesaggio innevato, dei ghiaccioli sugli alberi, dal freddo pungente.

foto 4

Alle 16.15 ho montato il nuovo Adidas miCocach  (lo devo testare in anteprima insieme ad altri Adidas Ambassardors, tutti runner e geek ),  mi sono coperto con 4 strati di abbigliamento tecnico invernale, cappello, guanti e fascia per la faccia.

Il rischio maggiore con questo freddo, è il ghiaccio sulle strade. Su 10km, credo di aver corso su ghiaccio e neve  per quasi 2km, il resto su asfalto pulito. Per non farmi gelare naso e gola, ho alzato la fascia fin sotto gli occhi, respirandoci attraverso. Dopo 3km, la parte della fascia non riscaldata dal mio fiato si è completamente gelata ed indurita. Cappello e guanti si sono gelati molto velocemente.

foto

Alle 17 è sceso il buio ed un’improvvisa foschia, facendo abbassare ancora di più la temperatura percepita.

Nonostante la pessima idea di correre con questo freddo, mi sono divertito. Non credo che a breve avrò l’occasione di un altro allenamento così estremo. Correre è ben più che tenersi in forma e correre meccanicamente. Per me è diventato un modo per spingersi oltre, per oltrepassare alcuni limiti. Qualche anno fa non avrei mai pensato di voler fare una corsa con 10 gradi sottozero. Ora invece lo rifarei appena ce ne fosse la possibili. (ed una doccia bollente subito dopo 🙂 )

foto 2

Comments

comments

One thought on “Correre 10km con 10 gradi sottozero

Comments are closed.